Pagare online i servizi al cittadino

Di lotta al contante si parla da tempo, ma di certo una vera spinta ai pagamenti digitali si potrà avere solo se sarà possibile pagare anche i servizi della pubblica amministrazione con strumenti digitali. Stiamo parlando di tasse, bollo auto, servizi di mensa scolastica, prestazioni sanitarie pubbliche.
  • A che punto siamo
  • A che punto siamo

    Qualche piccolo passo avanti in questo senso negli ultimi anni è stato fatto. In molti ospedali pubblici è previsto il pagamento del ticket sanitario online con la carta di credito oppure attraverso appositi box automatici di pagamento posti nelle strutture sanitarie, con carta di credito e di debito.
    Per facilitare i pagamenti digitali è stato creato da Agid (l’agenzia digitale) pagoPA che è un sistema di pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione. Non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire presso i banche e istituti di pagamento aderenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione.
  • Come pagare
  • Come pagare

    Si possono effettuare i pagamenti direttamente sul sito o sull’app dell’Ente (per esempio quello del proprio Comune) o attraverso i canali, online e fisici, di banche e altri Istituti di pagamento.
    Quindi nei seguenti modi:

    • Presso le agenzie della banca se aderente al servizio.

    • Utilizzando l'home banking (è possibile se sono presenti i servizi Cbill o PagoPA).

    • Presso gli sportelli automatici ATM della banca (se abilitati al servizio).

    • Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5.

    • Presso gli Uffici Postali.

  • Quali enti accettano questi pagamenti
  • Quali enti accettano questi pagamenti

    A questo link si possono trovare gli Enti della pubblica Amministrazione che accettano pagamenti via PagoPA.
    A questo link si trova l’elenco delle banche ed istituti di pagamento che hanno aderito a pagoPA e la tipologia di servizi di pagamento disponibili (agenzia fisica, home banking, ATM).
  • Cosa si paga
  • Cosa si paga

    PagoPA permette di pagare tributi, tasse, utenze, rette, quote associative, bolli e di fare qualsiasi altro tipo di versamento alle Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, ma anche ad altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica, le scuole, le università, le ASL. La legge obbliga le amministrazioni pubbliche e le società a controllo pubblico ad aderire a PagoPA.
  • Il bollo auto
  • Il bollo auto

    Un discorso a parte merita il bollo auto, che si può pagare anche online sul sito
    Il servizio è disponibile nelle seguenti Regioni e province autonome: Abruzzo, Basilicata, Prov. Aut. Bolzano, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Prov. Aut. Trento, Umbria, Valle d'Aosta. Non vale invece per Calabria, Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna, Veneto.
    Per i pagamenti con carta sul sito dell’Aci non possono essere applicate commissioni aggiuntive legate allo strumento di pagamento.
  • I costi
  • I costi

    Le banche e gli istituti di pagamento che aderiscono alla piattaforma applicano delle commissioni per i pagamenti spesso variabili secondo la loro politica dei prezzi. Sono indicate nei foglietti informativi (in genere ammontano al massimo a 1,5 euro).
    Alle Poste il pagamento tramite bollettino postale costa massimo 1,50 euro. Sisal, Lottomatica, Banca 5 fanno pagare 2 euro. Dal 2017 si è aggiunto alle modalità di pagamento anche Satispay: le commissioni sono pari a 0 euro fino a 10 Euro di pagamento e a 0,20 euro per importi superiori.